Prefazione

Sono numerosi i libri che trattano l’argomento “pronto soccorso”, per lo più scritti da specialisti che descrivono azioni e comportamenti corretti per risolvere situazioni di emergenza, ma rivolti a persone, soprattutto genitori, non esperti in tali tecniche e spesso non in grado di comprenderne il significato.


È chiaro che nessun libro potrà sostituire l’apprendimento diretto di pratiche rianimatorie, che sarebbe auspicabile che tutti gli operatori d’infanzia e i genitori imparassero (già al momento della nascita) con corsi specifici.

È anche probabile che per la quasi totalità dei genitori non si verificherà mai la necessità di interventi di emergenza; ma considerata l’importanza della posta in gioco (la vita di un figlio) e la relativa semplicità degli interventi da praticare, ritengo che valga la pena impegnare qualche ora della nostra vita di genitori per conoscere e imparare queste tecniche.

Questo libro è il risultato dell’esperienza di un medico pediatra che nella sua attività ospedaliera di pronto soccorso ha praticato diverse tecniche di cura, e che in qualità di genitore ha messo in atto azioni e comportamenti per prevenire l’incidente e il danno.


Saranno pertanto due le sezioni del libro:

  • la prima, relativa alle tecniche di intervento in caso di incidente: come fare una prima diagnosi? cosa fare? come prevenirlo?
  • la seconda, la più importante, relativa alla prevenzione primaria degli incidenti.

Questo libretto informa sulle pratiche più corrette per un trattamento di emergenza non specialistico, ma non può sostituirsi (soprattutto per le pratiche di rianimazione cardiopolmonare e le manovre anti-soffocamento) alla frequenza di corsi specifici con esercitazioni pratiche su manichino.


È pertanto consigliabile frequentare un corso pratico di rianimazione rivolto agli operatori per l’infanzia e alla popolazione in generale, svolto da varie organizzazioni quali la CROCE ROSSA, la SINTAB, l’IRC (Italian Resuscitation Council).

Calma e sangue freddo
Calma e sangue freddo
Luciano Proietti
Primo soccorso pediatrico e prevenzione degli incidenti dei bambini.Un agile prontuario illustrato per un corretto ed efficace pronto intervento, con le risorse che si hanno a disposizione sul momento, in caso di ferite, tagli, traumi, ustioni, soffocamenti e ingestione di sostanze tossiche. Ferite, tagli, traumi, ustioni, soffocamenti, ingestione di sostanze tossiche… Sapere come comportarsi quando si verificano incidenti, più o meno pericolosi, che riguardano il bambino è di fondamentale importanza per ridurre gli effetti invalidanti e la mortalità.Un corretto ed efficace pronto intervento, con le risorse che si hanno a disposizione sul momento, può fare davvero la differenza.Altrettanto importante è sapere come prevenire gli incidenti, adottando le opportune precauzioni ambientali e “educando” il bambino alla valutazione del rischio; compito che spetta in primo luogo ai genitori e agli educatori dell’infanzia.In Calma e sangue freddo, agile prontuario illustrato rivolto a tutti coloro che si occupano di bambini, il pediatra Luciano Proietti descrive come agire tempestivamente a seconda dell’incidente (prima del ricorso al medico o dell’arrivo in ospedale) e dà utili indicazioni per orientare l’adulto verso una fondamentale responsabilizzazione del bambino. Conosci l’autore Luciano Proietti, medico, chirurgo, specializzato in pediatria e chirurgia pediatrica, ha lavorato per vent’anni presso la Chirurgia Pediatrica dell’Ospedale Regina Margherita di Torino.Promotore di una “pediatria funzionale”, che curi e prevenga le malattie agendo sulle cause interne ed esterne, e non solo sui sintomi, si occupa di alimentazione fisiologica in età pediatrica.